Giovedì 12 Febbraio ore 17 e 30nella sala biblioteca della Facoltà di Architettura, Palazzo Gravina, via Monteoliveto 3, Napoli, si presenta:

 mundus

 

MUNDUS

poesie per un’etica del rifiuto

 

“Mundus” è una raccolta antologica “a tema” di poesie di autori vari provenienti da più parti del mondo, dove il tema conduttore parte dallo scandalo dei rifiuti in Campania, per parlare dell’immondo del mondo


A CURA DI: Ariele D’Ambrosio - scrittore e poeta, perfomer, esponente di una nuova tendenza riconosciuta come “poesia orale secondaria”, medico. Mimmo Grasso - scrittore e poeta, Istituto Patafisico Partenopeo, con le testimonianze di Franca Rame - drammaturgo ed attrice, Giuseppe Tortora - docente di storia della filosofia Università Federico II di Napoli. Alex Zanotelli - prete e missionario. Immagini di copertina e scritto in risvolto di copertina di Riccardo Dalisi – architetto, Valtrend Editore Napoli 2008, 132 pgg, 18 euro.


Interverranno: Ariele D’Ambrosio, Mimmo Grasso, Giuseppe Tortora, Riccardo Dalisi, Emma Buondonno, Paola Nasti, Raffaele Di Stasio.

 

Questo libro è politico come sa esserlo un libro di versi, per forza di significazione e di trasformazione della parola nativa, e fa campo in un mondo che vuole emendato da discariche clandestine e ricco di composto nutriente. Di tale politica sono capaci il poeta, che è clandestino nella casa di tutti, e la lingua poetica, che è composta in opposizione all’insignificanza che quella casa pervade.

AUTORI:

Marcia Theophilo (Brasile), Bin Akio, Ban’ya Natsuishi, Sayumi Kamakura (Giappone);  Ronny Someck (Israele), Viola Amarelli, Franco Arminio, Vittorio Cozzoli, Ariele D’Ambrosio, Marco De Gemmis, Pasquale Della Ragione, Alidante Trovasale, Bruno Di Pietro, Raffaele Di Stasio, Enrico Fagnano, Mimmo Grasso, Claudio Iandolo, Eugenio Lucrezi, Bianca Madeccia, Giorgio Moio, Paola Nasti, Salvatore Oliviero, Marco Palasciano, Marisa Papa Ruggiero, Erminia Passannanti, Raffaele Rizzo, Antonio Vitolo, Sergio Zuccaro (Italia), Mahamud Darwish (Palestina), Adrian Grima (Perù), Regina Pereira da Silva (Portogallo), Nadire Marino Kamlìe (comunità Rom in Italia), Imre Babix, Jòzsef Bìrò, Attila Jàsz, Szilàrd Podmaniczky, Péter Ràcz (Ungheria). Le traduzioni si devono a Giovanni Borriello, Judit Papp, Jack Arbib.

About these ads