Terza Edizione della Festa della Poesia di Roma – presso Casa della Memoria e della Storia, Sala Santa Rita, Casa dei Teatri e Teatro India

L’edizione 2012 de LA POESIA È DI CASA – LUCI DEL CONTEMPORANEO è interamente dedicata al contemporaneo e con un focus sulle nuove generazioni.  

Nel nuovo percorso all’interno del variegato “universo poesia”, quattro itinerari poetici sono legati alle specifiche vocazioni culturali di ciascun luogo: Declinare l’Italia per la Casa della Memoria e della Storia, L’immagine alla parola per lo spazio espositivo della Sala Santa Rita, A piena voce per la Casa dei Teatri con un omaggio a Carmelo Bene a dieci anni dalla scomparsa, e Generazione XXI secolo per il Teatro India, dove si svolgerà l’happening finale con una tavola rotonda sulla poesia attuale.

Lo scorso dicembre al Nuovo Cinema Aquila si è svolta con successo la presentazione del catalogo della seconda edizione, ma è stata anche l’occasione per introdurre la nuova e fare gli omaggi ad alcuni poeti contemporanei recentemente scomparsi.

Il progetto è a cura di Marco Palladini e Davide Nota.

L’iniziativa è promossa dall’Assessorato alle Politiche Culturali e Centro Storico – Dipartimento Cultura in collaborazione con il Teatro di Roma e Zètema Progetto Cultura.

PROGRAMMA

Venerdì 16 marzo

CASA DELLA MEMORIA E DELLA STORIA

DECLINARE L’ITALIA

A oltre un secolo e mezzo dall’Unità del nostro paese, l’identità nazionale è un valore acquisito e, insieme, un dato problematico. Un lotto di poeti assai diversi per arco generazionale, per ispirazione letteraria e per provenienza prova a tematizzare in versi le tante Italie che sono sottese all’idea complessiva e complessa di nazione. 

● h 17.00

Incontro con Furio Colombo e Mario Perniola: Tra comunicazione e radicalità: quanto e come incide la cultura nella società italiana contemporanea?

● h 18.30 

Interventi dei poeti Cristina Ali Farah, Manuel Cohen, Ivana Conte, Tommaso Di Francesco, Jolanda Insana, Mario Lunetta, Tommaso Ottonieri, Enrico Piergallini, Mario Quattrucci e Isabella Tomassi

Marco Di Salvatore legge alcuni brani tratti da L’Italia sepolta sotto la neve di Roberto Roversi

● h 20.45 

Proiezione di Per questi stretti morire (Italia, 2011) di Beppe Gaudino e Isabella Sandri (Presenti gli autori che introdurranno il film)

***

Sabato 17 marzo

SALA SANTA RITA 

L’IMMAGINE ALLA PAROLA

Il lato performativo e spettacolare della poesia visto in rapporto con l’arte visiva e, di più, con la specifica produzione della videopoesia contemporanea, tardomoderna arte elettronica in cui immagine e corpo, voce e suono sintetizzano un intero secolo di ricerche e di sperimentazioni oggi ricondotte al linguaggio digitale e sospinte sulla frontiera della rete coi suoi plurali cybermondi. 

Esposizione delle opere degli artisti: Nicola Alessandrini, Guido Ballatori, Valentina Carta, Flaminia Cavagnaro, Hernàn Chavar, Ettore Frani, Silvia Luciani.

● h 18.30

Proiezione delle opere video-poetroniche di Gianni Toti, presentate e commentate da Marco Maria Gazzano.

Interventi dei poeti Tomaso Binga, Sara Davidovics, Michele Fianco, Gianni Fontana,

Proiezione di video-poesie di Mariangela Guàtteri e Bianca Madeccia.

Marco Palladini legge Gianni Toti (da Ballata del futuremoto).

Proiezione di video-poesie di Gianni Godi, Lamberto Pignotti, Antonio Poce, Franca Rovigatti, Silvia Tarquini.

In conclusione, proiezione di una selezione di video-poesia tratta dal festival Doctor Clip

***

Domenica 18 marzo

CASA DEI TEATRI 

A PIENA VOCE

A dieci anni dalla scomparsa di una delle voci più significative della Letteratura italiana del Novecento, un omaggio a Carmelo Bene proposto attraverso quattro momenti: un incontro con critici e testimoni dell’opera beniana, uno spazio dedicato ad autori e poeti dei nostri giorni caratterizzati dalla resa scenica e performativa o dalla struttura teatrale della composizione e infine l’ascolto di Bene, con l’attore Cosimo Cinieri che interpreta “Il mal de’ fiori” e un documento video di repertorio.

● h 16.00

Presentazione del libro Il Salento metafisico di Carmelo Bene di Lorena Liberatore, con il curatore Carlo Coppola e l’editore Luciano Pegorari, e incontro sull’eredità di Carmelo Bene con Cosimo Cinieri, Manuela Kustermann, Roberto Latini, Valentina Valentini

● h 18.00 

Interventi dei poeti: Nanni Balestrini, Carlo Bordini, Franco Buffoni, Maria Grazia Calandrone, Serse Cardellini, Chiara Daino, Loris Ferri/Stefano Sanchini, Francesco Muzzioli, Elio Pecora

● h 19.30

Cosimo Cinieri legge una selezione da ’l mal de’ fiori di Carmelo Bene 

● h 20.30

Proiezione del video Carmelo Bene legge i Canti di Leopardi

***

Lunedì 19 marzo

TEATRO INDIA 

GENERAZIONE XXI SECOLO

La poesia italiana è viva e gode di ottima salute: lo dimostrano le numerose antologie di linea o di mappatura che continuano da qualche anno ad uscire e inondare le librerie italiane, testimonianza di un fenomeno letterario anomalo e in controtendenza, purtroppo celato dalla rappresentazione mediatica. Il Teatro India darà per un’intera giornata voce alla generazione dei poeti del XXI secolo, con una tavola rotonda dedicata alle nuove antologie e un reading no-stop che durerà fino a sera.

● h 16.00

Tavola rotonda su “La poesia delle ultime generazioni in Italia” con la presentazione delle antologie: L’Italia a pezzi. Antologia dei nuovi poeti italiani in dialetto e in altre lingue (Cattedrale/Argo, di prossima pubblicazione), La generazione entrante. Poeti nati negli anni Ottanta (Ladolfi, 2011) e Poeti degli anni Zero (L’illuminista, 2011) 

Sono presenti Carlo Carabba, Manuel Cohen, Valerio Cuccaroni e Francesca Fiorletta

● h 19.00 

Interventi dei poeti Augusto Amabili, Giuseppe Stefano Biuso, Carlo Carabba, Laura Cingolani, Alice Clarini, Davide Cortese, Davide Dalmiglio, Elisa Davoglio, Valentina Inserra, Iolanda La Carrubba, Anna Laura Longo, Francesca Mannocchi, Marco Migliorelli, Renata Morresi, Michele Ortore, Natalia Paci, Adriano Padua, Gilda Policastro, Lidia Riviello, Ivan Schiavone, Fabio Teti, Tommaso Putignano 

A seguire: PANE (Maurizio Polsinelli-Vito Andrea Arcomano-Claudio Madaudo-Ivan Macera-Claudio Orlandi) interpreta “Dismissione” di Fabio Orecchini

About these ads