aaaa

Mercoledì 11 giugno a Roma presso la John Cabot University primo appuntamento con la sesta edizione del “Festival biennale InVerse: poeti italiani in traduzione”. I testi dei poeti dell’edizione 2014 (Nadia Agustoni, Gian Maria Annovi, Mario Benedetti, Elena Buia Rutt, Antonio Bux, Biagio Cepollaro, Anna Maria Farabbi, Andrea Inglese, Bianca Madeccia, Giulia Niccolai, Ida Travi, Giacomo Trinci) e quelli dell’edizione 2015 (Franco Arminio, Roberto Deidier, Silvia Fiorentino, Bianca Maria Frabotta, Mary de Rachewiltz, Luigi Di Ruscio, Alba Donati, Mariangela Guatteri, Sandro Olimpi, Umberto Piersanti, Francesco Serrao, Elio Talon) confluiranno tutti assieme in un’antologia della serie InVerse. L’antologia sarà pubblicata nel 2015 dalla John Cabot University Press e distribuita negli Stati Uniti da Rowman and Littlefield.

Leggi il seguito di questo post »

Annunci

Leggi il seguito di questo post »

Leggi il seguito di questo post »

foto di Bianca Madeccia

Leggi il seguito di questo post »

foto di Bianca Madeccia

Leggi il seguito di questo post »

Leggi il seguito di questo post »

Artisti del Maggio Sermonetano 2010 (foto di Bianca Madeccia)

Questa poesia è un funambolo in fiamme

Leggi il seguito di questo post »

Creature di cenere, una selezione di microprose su Nazione Indiana.

Su “nazione indiana” “Creature di cenere” dieci miei microracconti

La nuova versione della Trilogia dell’acqua. Tre frammenti (2010-2011) rieditata per il catalogo (e gli archivi) della terza edizione del festival di poesia e immagine “La poesia è di casa. Luci del contemporaneo” (Roma), manifestazione interamente dedicata al contemporaneo con un focus sulle nuove generazioni

«Un giorno riuscii a capire il segreto della musica, ed io e Bach in quella violenza di note eravamo alieni alle sfere di vita iniziate a crollare, e veniva fuori in coatto spontaneo il monito che sorreggeva me e il mondo, il cui baricentro era quasi al limite della zona d’appoggio, nella zona di silenzio. Poi l’armistizio  col connettere iniziò. E il nulla avanzò Leggi il seguito di questo post »

Due belle recensioni di Luigi Carotenuto e Davide Nota su le “Variazioni sul buio”.  

Qui sono consultabili i due articoli per intero:

Luigi Carotenuto in L’EstroVerso

Davide Nota in Fonti Coperte

Ringrazio per il tempo, l’attenzione, la cura dedicata alla mia scrittura.

 

01

Leggi il seguito di questo post »

gruppi di attività politica femminile, Milano 1945

Operaie, contadine, studentesse, impiegate, aristocratiche, casalinghe, suore: furono loro alla fine della guerra le protagoniste della ricostruzione. Molte venivano dalla Resi­stenza. Nel ‘45 si organizzarono e ottennero il diritto di voto. Nel ‘74 fu la volta del di­vorzio. Nell”81, dell’aborto. Battaglie che determineranno profondi mutamenti di costume nella società italiana. Quella storia che a scuola non si insegna.

 di Bianca Madeccia

Leggi il seguito di questo post »

Mahalia Jackson

La grande marcia su Washington era stata indetta il 28 Agosto 1963, in occasione del centesimo anniversario del proclama di Lincoln per l’emancipazione de­gli schiavi. Quel giorno il reverendo Martin Luther King pronun­ciò il suo più famoso discorso sulla non violenza, “I have a dream”. 

Un giovane tra la folla assiste alla manifestazione. È Malcom X, leader emergente dei musul­mani neri americani. Per lui questa manifestazione è “un circo equestre”: «Dove si è mai visto che dei rivoluzionari arrabbiati possano can­tare tutti assieme “We shall overcome” mentre precedono tenendosi a braccetto proprio quelli contro cui dovrebbero ri­bellarsi?».  

La comunità nera americana è spaccata in due: da una parte lo schiera­mento più intransigente di Malcom X, dall’altra, gli integrazionisti di Martin Luther King. Leggi il seguito di questo post »

foto di Bianca Madeccia

Leggi il seguito di questo post »

Variazioni sul buio di Bianca Madeccia

Variazioni sul buio di Bianca Madeccia in edizione e-book

“Variazioni sul buio” è la raccolta vincitrice del premio nazionale di poesia “Libero de Libero” (sezione inediti), XXV edizione (2009-2010): oramai introvabile in cartaceo, è stata ripubblicata in formato elettronico con copertina e grafica rinnovata. Può essere acquistato nelle principali librerie di rete ed è disponibile in in vari formati elettronici. Queste le librerie on-line che per ora ospitano questa prima edizione elettronica: 

Leggi il seguito di questo post »

Immagine

Esce il volume antologico “Scrittori & Scrittura” Viaggio dentro i paesaggi interiori di 26 scrittori italiani a cura dell’Associazione Culturale LucaniArt. Il libro raccoglie le piccole interviste pubblicate sul blog dell’Associazione nel 2009 ed è dedicato alla scrittrice lucana Gina Labriola, scomparsa nell’aprile del 2011 ad Aubagne in Francia. All’interno anche la sua intervista-riflessione sulla scrittura e una sua poesia inedita dal titolo “Il mattone del poeta”.

Le foto interne e di copertina sono di Dario Caruso.

Per sfogliare le prime pagine del libro o per acquistarlo: http://ilmiolibro.kataweb.it/schedalibro.asp?id=847833

Silenzi in forma di poesia 2012, quinta edizione. Piazza Santa Maria, Sermoneta, Latina Leggi il seguito di questo post »

"Sabaudia. Dei tre modi del camminarti" - (Collezione di Sabbia, IlfilodiPartenope, Napoli 2009). Distribuito in tutta Italia, contattare ilfilodipartenope per la lista delle librerie fiduciarie al numero: (+39)338.8581875 - 081.457989. A Roma, "Collezione di sabbia" è distribuita dalle Edizioni Empirìa, via Baccina 79 00184 Roma - Tel. e Fax 0669940850.

Copertina di “Sabaudia. Dei tre modi del camminarti” di Bianca Madeccia – (Collezione di Sabbia – IlfilodiPartenope, Napoli)

Nei precedenti lavori di Bianca Madeccia ho avuto modo di evidenziare  il suo “clinamen” verso forme geometriche. La geometria  è ovviamente solo l’aspetto visivo  con cui si manifesta il senso (e sottolineo quel geo, trattandosi di testo e prodotto libraro gemelli terreni). Leggi il seguito di questo post »

Terza Edizione della Festa della Poesia di Roma – presso Casa della Memoria e della Storia, Sala Santa Rita, Casa dei Teatri e Teatro India

L’edizione 2012 de LA POESIA È DI CASA – LUCI DEL CONTEMPORANEO è interamente dedicata al contemporaneo e con un focus sulle nuove generazioni.   Leggi il seguito di questo post »

 

“La sposa del mare”. Dal poemetto inedito omonimo di Bianca Madeccia. Terzo video della “Trilogia dell’acqua”. Video di Giusy Calia. Voce maschile (coro del mare): Mauro Tiberi. Voce femminile (sposa del mare), editing e montaggio: Bianca Madeccia

Il primo di una serie di cinque  testi,  ‘variazioni’ cromatiche e sonore trasposte in video. I testi delle “Variazioni” sono editi e contenuti nel volume “Variazioni sul buio”, pubblicazione-premio del concorso nazionale “Libero de Libero” 2010, edizioni Confronto 2011.  Voce testo e regia di Bianca Madeccia.

Foto di Bianca Madeccia

Venerdi 8 luglio MAD arte contemporanea e SILENZI IN FORMA DI POESIA presentano “Silenzi in forma di poesia. Videopoesia”, il primo di una serie di appuntamenti estivi con protagonista la videopoesia italiana contemporanea Leggi il seguito di questo post »


Parola ai Poeti: Bianca Madeccia

di Redazione

Qual è lo “stato di salute” della poesia in Italia? E quello dei poeti?

La poesia, a mio parere, è in buona salute. C’è una discreta differenziazione di forme stilistiche a fronte di un mutamento di forme sociali inesistente e, anche se la vitalità e la continuità di una cultura non si esprimono sempre nella tenacia delle forme, io le osservo con più attenzione, perché hanno generalmente una vita più duratura rispetto ai contenuti che veicolano.  SEGUE

Silenzi in forma di poesia 2011, quarta edizione, 22 maggio, Sermoneta, Latina. Direzione artistica: Bianca Madeccia. Leggi il seguito di questo post »

“SILENZI IN FORMA DI POESIA 2011”, QUARTA EDIZIONE

Direzione artistica Bianca Madeccia


Leggi il seguito di questo post »

New York, 1936; sala del Savoy, sulla Lenox Avenue, l’enorme pista da ballo oscilla come il ponte di una nave sotto il peso di centinaia di ballerini che danzano uno swing vorticoso. È la musica del momento. Un minuscolo batterista scandisce il ritmo. La cantante non è bella e non è bionda ma è la sua vo­ce che guida la folla. È una ragazza gio­vane e un poco goffa. Per caso c’è lì ad ascoltarla anche una compositrice fa­mosa, Mary Lou Williams: «Quella voce mi elettrizzò. Corsi verso la pedana per scoprire a chi apparteneva. Una ragazzina scura di pelle stava lì con aria modesta e cantava cose grandi. Mi dissero che si chiamava Ella Fitzgerald e che Chick Webb l’aveva trovata in uno show per di­lettanti». Leggi il seguito di questo post »

 

di BIANCA MADECCIA

Qualcuno disse di lei che la sua vita fu un disastro e il suo talento lo sperperò come una persona troppo ricca e irresponsabile sperpera il suo patrimonio; qualcun altro invece disse che da donna partorì il suo talento con lo stesso dolore con cui un uomo partorirebbe un bambino.

Leggi il seguito di questo post »

QUI su la “La dimora del tempo sospeso” alcuni testi tratti dalla mia raccolta “Variazioni sul buio” raccolta vincitrice del premio nazionale di poesia Libero de Libero, (sezione inediti), XXV edizione (2009-2010). Pubblicato dalle Edizioni Confronto, per conto del Premio Libero de Libero.

Una parte dei testi contenuti nel volume è stata pubblicata su “Poesia” di Crocetti, n. 246. Febbraio 2010, in Cantiere Poesia, rubrica curata da Maria Grazia Calandrone.

Ringrazio.

Variazioni sul buio

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: