alettera.jpg 

Dunque,

non dimenticare che per te

io rimarrò in attesa per secoli

voltando le spalle a quella soglia.

Ma tu affrettati

non disprezzare il mio sforzo

Non farmi aspettare troppo a lungo

 

Stasera uscirò

A guardare le stelle.

Mi espanderò al punto

di andare oltre di esse.

 

Sarà allora amato mio

Che sopra la tua testa

Vedrai un vuoto puro

Quel vuoto luminoso, sarò io.

 

 

(testo “Vuoto Mistico” di Bianca Madeccia,

immagine “Lettera del perduto amore” di Roberto Matarazzo)