Quando dicevo il vero, gli offensivi sorrisi dei topi di giornale

Mi degnavano di un ammiccante: “Via che noi ce ne intendiamo”.

E ho solo potuto custodire per anni il disprezzo

Consapevole che a loro sarebbe toccato il trionfo definitivo,

Perché ottenevano uno dopo l’altro ciò che volevano:

 

Ciascuno la porzione di nullità a lui dovuta.

                                                                    Berkeley, 1970

 

 

(da “Dove sorge e dove tramonta il sole”, Czeslaw Milosz)

Advertisements